Marmellata di limoni di Sorrento

Marmellata di limoni di Sorrento

Di 20 giugno 2014

Qualche giorno fa ho preparato uno sciroppo coi limoni di Sorrento e filtrandolo mi sono rimasti degli avanzi di polpa e scorza. Non amo molto le marmellate di agrumi ma in questo caso, sarà che i gusti cambiano, mi sono un po' ricreduta. Il sapore amarognolo mi sembrava gradevole. Le dosi che seguono sono per la preparazione a partire da limoni freschi.

Ingredienti

Preparazione

Lasciate in ammollo i limoni in acqua fredda per 24 ore girandoli di tanto in tanto. Quando saranno pronti procedete come segue e mettete in frigo un piattino su cui farete gocciolare la marmellata per testarne la consistenza e capire quando è pronta.

Prima fase

  1. Mondate i limoni tagliando le protuberanze alle due stremità.
  2. Metteteli a bollire immersi in 2 litri d'acqua in pentola chiusa per circa 2 ore e mezza, finché diventano morbidi. Potete verificare la consistenza della buccia aiutandovi con una forchetta.
  3. Togliete i limoni dalla pentola per farli intiepidire e misurate l'acqua di cottura rimasta. Dovete conservarne 1 litro e mezzo, quindi, se ne è rimasta meno aggiungetene di fresca, se invece ce n'è di più rimettete il liquido a bollire per farlo restringere.

Seconda fase

  1. Tagliate i limoni a metà rimuovendo i semi e affettateli in modo che la buccia sia ridotta a striscioline, stando attenti a raccogliere tutto il succo che ne fuoriesce.
  2. Ponete i semi rimossi in un piccolo pezzo di stoffa chiuso con lo spago.
  3. Rimettete tutto nella pentola con l'acqua di cottura (sacchettino coi semi, limoni tagliati, succo).
  4. Aggiungete lo zucchero, la mela sbucciata tagliata a pezzetti e i chiodi di garofano.
  5. Cuocete per circa 20 minuti a fiamma medio-alta continuando a mescolare con un cucchiaio di legno. Verso fine cottura controllate la consistenza della vostra marmellata facendo cadere qualche goccia sul piattino freddo. Aggiustate la cottura di conseguenza. State attenti a non far caramellare troppo lo zucchero! Non dovrà essere  né troppo dura né troppo liquida, ma "morbida e gelatinosa".
  6. TRUCCO - Lasciate raffreddare la marmellata 10-15 minuti prima di travasarla, così eviterete che le bucce di limone si depositino sul fondo dei vasetti.
  7. Rimuovete il sacchetto dei semi e invasate.

Marmellata di limoni di Sorrento e Amalfi
Se invece volete realizzare la marmellata con gli scarti ottenuti dallo sciroppo di limone: pesate gli avanzi rimasti dal filtraggio e adeguate le dosi degli ingredienti, saltando, ovviamente, la bollitura iniziale. Partirete dal punto 4 della seconda fase.

Esempio: per 500 gr di polpe e scorze serviranno 750 gr di zucchero, ½ mela e circa 1 litro d'acqua.

 

1 Stella2 Stella3 Stella4 Stella5 Stella (4 votes, average: 4,75 out of 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *